Quasi quarant’anni dall’ARPANET- Quale rivoluzione nuova?

Le innovazioni tecnologiche che hanno posto le basi alla odierna diffusione dell’internet sono di una data più antica di quanto si potrebbe intuire.

E’ da capire che i cambiamenti importanti dei quali si discute nei media odierni riguardano l’utilizzo dell’internet e della rete da parte dalle persone comuni, piuttosto che lo sviluppo delle tecnologie stesse.

La vera svolta degli anni duemila sta nel popolo, non nella tecnologia.

-La storia del World Wide Web inizia nel anno 1969, quando un progetto ARPANET, commissionato dal governo americano ha risultato nel collegarsi di quattro computer collocati alle università di Stanford, UCLA, Utah, e Santa Barbara.

Dal documentario girato dalla BBC nello stesso anno, si vede che all’epoca la gente comune, intervistata per strada, aveva già una buona conoscenza dei computer, e dei possibili effetti che la diffusione del loro utilizzo possa avere sulla società. Solo uno degli intervistati aveva risposto che non sapeva che cosa erano i computer, mentre gli altri offrivano le risposte nelle quali esprimevano grandi speranze di libertà, ma anche paure di eccessiva sorveglianza e controllo che essi potrebbero portare.

Inoltre, un altro documentario del 1969, prevede in una maniera sorprendente il computer personale e i suoi utilizzi precisi, l’interfaccia grafica, videosorveglianza, internet banking, e acquisti online.

-Ancora più sorprendente è il fatto che il primo computer con la conessione senza fili fù sperimentato all’Università di Hawaii sotto il nome di Alohanet nel 1970.

-Le prime e-mail si diffondono su ARPANET nel 1970, diventando la sua applicazione più popolare. All’epoca, già si praticava l’utilizzo del segno “@”

-Il prototipo del PC viene sviluppato sotto il nome Alto Minicomputer nel 1974 al Centro per le ricerche  Xerox Palo Alto. Non viene pubblicizzato ma porta tante caratteristiche di Apple Lisa del 1983, e del Macintosh del 1984.

-Nel 1975 esce il modello del minicomputer a 400$ sotto il nome Altair 8800. Le basi di Microsoft vengono fondata con la collaborazione di Bill Gates e Paul Allen sullo sviluppo di una versione del linguaggio BASIC per Altair.

-Citizen Band Radio erano un modo di comunicazione interpersonale molto popolare nel 1976.

-Nello stesso anno, Wang Laboratories sviluppano il primo processore Word.

-Nel ’77 escono Commodore PET computer personali che leggevano cassette, il video gioco Atari 2600, e la seconda versione di Apple personal computer.

-Nel ’79 in Giappone presentano i primi telefoni cellulari per utilizzo commerciale. Fino agli anni ’90 si utilizzavano sopratutto come telefoni da macchina, in quanto erano molto ingombranti.

– Il primo virus nasce su ARPANET nel 1980 a causa di un errore. Venti mila persone avevano accesso ad arpanet al momento, tramite le universita, governi, e reti militari.

– Il personal computer di IBM vende con successo nel 1981 e diventa modello di standard industriale.

-Adobe Systems è fondata nel 1982. Nello stesso anno, ci sono già 5 milioni e mezzo di personal computer nel mondo, tra gli uffici e case.

-TCP e IP diventano protocolli standard dell ARPANET nel 1983. Questa data rappresenta per tanti l’inizio dell’internet come lo conosciamo oggi. Nello stesso anno, Time Magazine nomina il computer L’uomo dell’anno.

-Il primo computer portatile, Radioshack 100 della Tandy, diventa uno strumento popolare fra i giornalisti nel 1983, in quanto contiene il tele-modem che consente di scrivere le reportage al posto e di spedirle alla redazione.

-Nel 84, Macintosh introduce il mouse e l’interfaccia grafica. Inoltre, viene introdotto il Domain Name System (DNS). L’anno successivo, viene presentato il sistema operativo Windows.

-L’anno 1985 segna l’inizio di auto-pubblicazione economica (cosidetto desktop publishing) con la presentazione di Adobe Page Maker.

-Mosaic, il primo web-browser graphico nasce nel 1986.

-Prototipo della World Wide Web nasce nel 1990.

-Internet Society viene fondata nel 1992 come organizzazione internazionale per la coordinazione dell’internet.

Continua…

(Fonte: Poynter Institute)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: